I GpS ripartono!

IL LUNGO VIAGGIO ATTRAVERSO GLI ESPERIMENTI DELLA SCIENZA

I Giovani per la Scienza ripartono con i progetti 2020/21


Dopo una prima metà del 2020 complicata, come per tutti, dall’epidemia del Covid-19, i Giovani per la Scienza, dopo essersi incontrati online in laboratori virtuali, ora tornano con una serie di iniziative


I Giovani per la Scienza ripartono! Non solo attraverso una serie di attività virtuali da remoto per i propri soci, come è stata la celebrazione della ricorrenza dei 15 anni dalla fondazione dell’Associazione, festeggiata dai soci in via videochiamata, ma con delle attività che caratterizzeranno l’annata 2020/21 per i GpS e per l’intera cittadinanza di Savona.

Il 14 Ottobre infatti verranno inaugurati ben tre eventi a cura dell’associazione dei GpS.

In primis, l’anteprima savonese del Festival della Scienza di Genova, “Savona: i Giovani e la Scienza: saper cambiare”, edizione 2020, sempre presso la fortezza del Priamàr nelle stanze del Palazzo del Commissario. Giunta alla sua quinta edizione e nata da una collaborazione tra i Giovani per la Scienza e il Festival della Scienza, con il supporto e l’appoggio di importanti enti istituzionali come Regione Liguria, il Comune di Savona, l’Unione Industriali, il Campus universitario di Savona, la Fondazione De Mari e non solo.

Quest’anno sarà aperta al pubblico, dopo l’inaugurazione di mercoledì 14 Ottobre dalle 16:00 presso la Sala della Sibilla, da giovedì 15 a mercoledì 21 compresi, in settimana dalle 14:30 alle 18:30, nel weekend anche al mattino dalle 10:30 alle 12:30. Ma mentre nel passato l’Associazione ha presentato gli esperimenti dei suoi soci costruiti nell’arco dell’anno accademico, visto che questa volta il Covid-19 ha obbligato anche i Giovani per la Scienza a sospendere le proprie attività dal vivo, tra cui quelle in laboratorio, quest’anno l’esperienza dei visitatori sarà di trovarsi di fronte a veri e propri work in progress, dove potranno farsi coinvolgere e notare il metodo scientifico applicato sul campo dai giovani soci per realizzare i propri esperimenti.

Come seconda iniziativa, un’esposizione permanente dei loro lavori presso le Vetrine degli Ascensori della fortezza:“Il Lungo Viaggio Attraverso gli Esperimenti della Scienza” rappresentata attraverso gli esperimenti costruiti dai soci nei quindici anni dalla fondazione dell’Associazione. Il percorso sarà interattivo attraverso una serie di codici QR che rimandano ai video e alle animazioni dei lavori esposti. È stato il primo luogo fisico dove i soci sono potuti tornare ad incontrarsi in piccoli gruppetti e a lavorare insieme pur mantenendo il distanziamento sociale e i DPI necessari come la mascherina.

Infine, i “Venerdì Scientifici”, una serie di incontri, conferenze e presentazioni pubbliche che caratterizzeranno i venerdì pomeriggi rivolti a tutta la comunità. Saranno una serie di presentazioni che cominceranno da novembre, dove in una serie di incontri organizzati una volta al mese nei venerdì pomeriggio i Giovani per la Scienza si rivolgeranno alla comunità della città della Torretta con conferenze scientifiche, presentazioni pubbliche di esperimenti e approfondimenti legati alla tematiche della scienza e della tecnica, in sale idonee per rispettare i distanziamenti e le norme anti-covid.

I Giovani per la Scienza

Ecco tutti gli esperimenti di SAVONA, I GIOVANI E LA SCIENZA 2019 [*]

Ecco la lista completa di tutti gli esperimenti che sono stati protagonisti dell’edizione 2019 dell’evento

“Savona, i Giovani e la Scienza”

tenutosi lo scorso ottobre al Priamar.

 

L’evento, che ha fatto da anteprima al Festival della Scienza di Genova, è consistito in un’esposizione di esperimenti scientifici, suddivisi in 7 stanze, ove in ogni stanza veniva approfondita una branca della scienza, dalla meccanica, all’elettromagnetismo, all’informatica, dalla chimica all’ottica, alla fisica quantistica.

Per ogni esperimento era evidenziato un focus su di un suo elemento chimico caratterizzante, infatti il 2019 è stato dichiarato dall’UNESCO anno internazionale dedicato alla tavola periodica di Mendeleev, in occasione dei 150 anni dalla sua scoperta.


L’evento a colpo d’occhio:

Locandina_Festival_2019


L’iniziativa ha riscosso un grande successo, con moltissime classi venute dalle scuole a visitare l’esposizione, oltre a un vasto e variegato pubblico, per un totale di firme che hanno rappresentato 1688 partecipanti all’evento, nonostante le giornate di maltempo e allerta meteo e un giorno con le scuole chiuse.
Sono stati coinvolti 49 giovani soci dell’associazione, tutti i giorni per 8 giorni, tra animatori e conduttori.
Sono stati giorni di grande impegno, che hanno portato a ottimi risultati, in una settimana in cui è stata possibile non soltanto la sensibilizzazione e l’appassionarsi del nostro pubblico alla scienza, ma anche una grande crescita personale per i nostri soci, sia per la necessità di conoscere in modo approfondito gli esperimenti, per spiegarli a chi assisteva, sia per la loro capacità di rapportarsi ai visitatori con empatia.
Bianca Ferrari, Presidente dell’Associazione.

Qui sotto trovate i dettagli sui singoli esperimenti:

  1. I fluidi non newtoniani – Lo studio del comportamento dei solidi sospesi grazie all’amido di mais. Il carbonio come base della vita.
  2. L’elettrolisi – Un modo per scindere l’acqua.
  3. L’esperimento di Millikan – La scoperta dell’elettrone e la quantizzazione della carica elettrica.
  4. Il saggio alla fiamma – Per il riconoscimento di elementi nei sali.
  5. Bike – Da una variazione di corrente alla comunicazione wireless per controllare la proiezione di un filmato.
  6. L’elettromagnetismo – La macchina di Van de Graaff e il concetto di campo.
  7. Una macchina schivaostacoli e l’algoritmo di un semaforo – Applicazione base di un microcontrollore per la logistica del futuro.
  8. Dmitrij Mendeleev – L’uomo che rivoluzionò la chimica.
  9. L’energia wireless – La trasmissione dell’energia senza contatto tramite variazioni di campi elettromagnetici.
  10. Il pannello fotovoltaico – L’effetto fotoelettrico.

Tutti gli esperimenti di “Savona, i Giovani e la Scienza” 2018 [*] sono online

Ecco la lista completa di tutti gli esperimenti che sono stati protagonisti dell’edizione 2018 dell’evento

“Savona, i Giovani e la Scienza”

tenutosi lo scorso ottobre al Priamar.


Gli esperimenti a colpo d’occhio:

09_Esperimenti


Ecco tutti i dettagli:

  1. La centrale idroelettrica
  2. Dal motore di Tesla all’auto elettrica
  3. Gli esperimenti di Ørsted e Faraday
  4. Calamite e bobine
  5. Il clinometro
  6. Il pH e gli indicatori
  7. L’esperimento di Chladni
  8. Il venturimetro
  9. La galleria del vento
  10. Lo spettrometro
  11. La spettrofotometria UV-visibile
  12. L’effetto fotoelettrico
  13. L’ondoscopio e il banco ottico
  14. Domotica: la casa del futuro
  15. La macchina di Galton
  16. Il tubo di Thomson
  17. Il drone

Inoltre, abbiamo creato un pannello dedicato a tutti i GpS impegnati in giro per l’Europa con tanto di mappa!

Al prossimo anno!

INVITO ALL’EVENTO “SAVONA, I GIOVANI E LA SCIENZA 2018”

Convegno e inaugurazione della mostra

Savona, i Giovani e la Scienza 2018

Mercoledì 28 novembre alle ore 16:30 presso la

Sala della Sibilla della Fortezza del Priamàr

La scienza cambia la vita dell’uomo, dal mondo antico all’esplorazione dello Spazio.

Lo strumento scientifico prolunga i nostri sensi e ci fa vedere ciò che non si vede, udire ciò che non si sente, toccare ciò che non si tocca.

L’intelletto, attraverso la teoria scientifica e la pratica dello strumento, permette all’essere umano di scoprire i segreti della natura e di applicarli per cambiare in continuazione il suo modi di vita.

— Savona, i Giovani e la Scienza 2018 / Cambiamenti

 

InvitoFestival2018_web

Si conclude l’anteprima del Festival della Scienza

Comunicato stampa

Savona, i giovani e la scienza 2017

Si è conclusa il 25 Ottobre al Priamàr di Savona l’esposizione

Savona, i giovani e la scienza 2017. Contatti. La scienza e il progresso: dal visibile all’invisibile“,

anteprima del Festival della Scienza di Genova, che inizia oggi, giovedì 26 Ottobre.
Grande affluenza di pubblico e scolaresche, con oltre 1700 firmatari, di cui circa 700 provenienti dalle scuole e più di 1000 visitatori, fra cui tante famiglie con figli e nipoti.

L’Associazione “Giovani per la Scienza” ha presentato a Palazzo del Commissario tutti gli esperimenti inventati e realizzati dai suoi soci dai 14 anni in su, coordinati dai soci universitari, costruiti nell’anno accademico 2016/2017 presso i loro laboratori del Campus di Savona, dove si riuniscono nel loro tempo libero tutti i venerdì dalle 14:15 alle 18 e tutti i sabati dalle 9:30 alle 12:30.

E’ stata una settimana d’esperienza che è valsa mesi: l’organizzare le prenotazioni e i tempi di un giro complessivo tra gli esperimenti di circa due ore, il parlare al pubblico, anche adulto, a volte pure straniero, il pensare come esporre concetti scientifici anche complessi, lo spirito di gruppo e l’aiuto reciproco nel far funzionare tutto, hanno dato un bagaglio che diventa parte importante della formazione dei giovani soci.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno appoggiato ed aiutato, pensiamo che sia stato bello portare quest’esperienza nella nostra città di Savona. Il saluto di Nespoli ci ha riempito i cuori e faremo tesoro anche di quello che sembrava non funzionare e che ci ha impegnato a superare anche le difficoltà.

I soci dell’Associazione.

Anteprima del Festival della Scienza a Savona

Comunicato Stampa

 

SAVONA, I GIOVANI E LA SCIENZA 2017

“La scienza e il progresso; dal visibile all’invisibile”.


Inaugurazione: sala della Sibilla del Priamar, 18/10/2017 ore 16:30

Esposizione presso il Palazzo del Commissario dal 18/10/2017 al 25/10/2017

Giorni feriali ore 9:00-13:00 per le scuole, ore 15:00-18:00 per il pubblico

Sabato e domenica: 10:00-12:30 / 15:00-18:00


Anche quest’anno si terrà a Savona l’anteprima del Festival della Scienza di Genova, presso il Palazzo del Commissario, al Priamar. I CONTATTI, parola chiave del Festival della Scienza 2017, verranno sviluppati dall’Associazione “Giovani per la Scienza” come percorso dal macrocosmo al microcosmo e dalla fisica classica alla fisica quantistica in un itinerario con 26 esperimenti interattivi collocati in 9 postazioni e illustrati da 24 pannelli.

Tutti gli esperimenti sono stati costruiti e verranno presentati da giovani dell’Associazione “Giovani per la Scienza” dai 14 anni in su, coordinati dai soci universitari.

Si inizierà dalla meccanica, provando a capire insieme cosa siano la quantità di moto e il momento angolare per arrivare all’atomo di Bohr e alla quantizzazione del momento angolare. Si faranno poi ricostruire ai giovani visitatori le funzioni trigonometriche e il moto armonico, quindi il passaggio all’elettromagnetismo porterà dalle macchine elettrostatiche fino alla corrente alternata e al motore asincrono, per culminare nell’esperimento dell’uovo di Tesla. Si proseguirà con lo studio del vuoto, fondamentale per gli esperimenti di fisica atomica, nati come esperienze di scariche elettriche in tubi a vuoto. La postazione dell’ottica collegherà il mondo macroscopico e quello microscopico, dalla interferenza nell’acqua all’interferenza della luce, all’interferenza degli elettroni. In seguito la sezione di chimica e biologia cercherà di far vedere come dalla fisica quantistica si arrivi alla doppia elica del DNA. A concludere il percorso alcuni esperimenti sulla tecnologia moderna, riguardanti l’elettronica e l’informatica, dalla informatizzazione di una serra alla logistica con la smart mobility.

Vi aspettiamo alla nostra inaugurazione mercoledì 18 ottobre!

I Giovani per la Scienza

Festival della Scienza, anteprima della kermesse a Savona con la mostra “Savona, i Giovani e la Scienza”

Dal giornale online SVolta.net:

Anteprima a Savona del Festival della Scienza, che per la prima volta si “regionalizza” attraverso il progetto “Orientascienza”, dedicato all’orientamento dei giovani verso le professioni tecniche e scientifiche attraverso esperienze di alternanza scuola lavoro. A pochi giorni dall’avvio della kermesse a Genova, è stata inaugurata alla Fortezza del Priamar la mostra “Savona, i giovani e la scienza” (24 – 25 e 26 ottobre) che propone nove esperimenti scientifici realizzati dai ragazzi dell’Associazione I giovani per la Scienza, inseriti in un percorso storico caratterizzato dall’evoluzione dei “segni” – fil rouge dell’edizione 2016 della kermesse – e dei simboli scientifici.

Leggi tutto l’articolo su SVolta.net.

Anteprima del Festival della Scienza a Savona!

COMUNICATO STAMPA

I Giovani per la Scienza hanno ultimato a Savona l’allestimento dell’esposizione dell’anteprima del Festival della Scienza, completamente costruito da loro stessi.

Il Convegno di inaugurazione si terrà nella sala della Sibilla presso la Fortezza del Priamar, lunedì 24 ottobre, ore 16:30,  seguirà una  visita guidata alla mostra.

Due piani del palazzo del Commissario presso la Fortezza del Priamar, una vera e propria mostra  interattiva della storia della scienza, da Galileo Galilei, che  rivoluzionò la scienza con il suo modo di interpretare la natura costruendo una teoria rigorosa e coerente, all’esperimento di Oersted da cui per Einstein risale un nuovo concetto  di campo elettromagnetico che lo porterà alla relatività ristretta, all’elettronica e alla costruzione di robot auto-muoventesi.

Una settimana di intenso lavoro per i Giovani per la Scienza, reso possibile da più di 11 anni di esperienza dell’Associazione.

Per l’allestimento sono stati necessari 160 tubi Innocenti del peso di 18 quintali, 500 morsetti pari a 18 quintali, 24 cartelloni di guida scientifica, 19 esperimenti, di cui alcuni interattivi, esposti in 9 postazioni,costruiti dai soci 14-18enni  e supervisionati dai soci  universitari dell’Associazione Giovani per la Scienza. Saranno i costruttori a mostrarli e spiegarli al pubblico.

Alle 12.56 di sabato 22 ottobre il robot linefollower costruito e programmato dai Giovani per la Scienza, come si vede nella foto,  ha preso a funzionare!